Imbottigliatori Indipendenti, intervista a Max Righi (Silver Seal)

Silver Seal Whisky ArdbegGli appassionati non finiranno mai di ringraziarli ma molti non sanno nemmeno che esistono; chi sono gli imbottigliatori indipendenti e cosa fanno?

Massimo (Max) Righi ce lo racconta così:

Non sono altro che persone che hanno unito lavoro e passione, selezionando barili di varia provenienza (Distillerie e Traders)  per poterle imbottigliare sotto il loro nome, dando così un’impronta personale sulla selezione, trattandosi al 99% di Single Cask e all’80% di gradi pieni, sia per quanto riguarda il Rum (meno single cask e meno gradi pieni) che i Whisky.
Un ruolo importantissimo di questi è che hanno portato alla luce distillerie che in passato venivano utilizzate solo per miscele (Blend), regalando graditissime sorprese e lanciando la tendenza del Single Cask

Ogni Botte ha le sue caratteristiche, ogni botte è diversa dall’altra. Peculiarità univoche che vengono perse con il Vatting/Blend Malt, senza contare i casi in cui le distillerie non imbottigliano Single Malt, ma dedicano tutto il distillato alla creazione di Blended Whisky.
Se non ci fossero gli imbottigliatori indipendenti, avremmo meno possibilità (o nessuna) di apprezzare l’unicità di un Single Cask.

Max infatti lo sottolinea:
Gli Imbottigliatori Indipendenti regalano a prezzi ancora sostenibili la possibilità di assaggiare rarità difficilmente reperibili direttamente dalle distillerie

Dicevo che spesso alle spalle di questi imbottigliatori ci sono società importanti con capitali altrettanto importanti, pensiamo solo alla Gordon & Macphail che nel 1993 ha acquisito la Benromach donandole nuova vita (gli ultimi Benromach 10 anni, sia lo standard che piena gradazione sono assolutamente favolosi).
In altri casi è la passione, l’esperienza e naturalmente il naso sapiente che consentono di scegliere quella particolare botte di quella particolare distilleria sapendo di consentir con quella scelta, la degustazione di qualcosa di davvero unico e spesso superlativo.

Silver Seal Whisky Company è una di queste, dal 1979 seleziona vere “perle” rare del Whisky (e del rum) con una conoscenza e sicurezza tali, da rendere mitici i propri imbottigliamenti (con punteggi spesso oltre il 90)
Sto parlando di Max Righi, di Whisky Antique, vero appassionato e profondo conoscitore che ha gentilmente risposto a qualche domanda, giusto per togliermi qualche curiosità…

G: come nasce la tua professione?
Max: Quasi per caso. Da viaggi in Scozia per altri motivi mi sono appassionato al mondo di questo prodotto e dopo aver aperto la Whisky Antique che si occupa di importazione di, guarda caso, alcuni marchi di indipendenti e del mercato delle rarity, ho avuto la voglia di provare a selezionare barili che fossero di mio gradimento e in seguito ho rilevato il marchio Silver Seal

G: quanto tempo trascorri all’estero?
Max: TROPPO

G: le distillerie sono tutte uguali?
Max: No, sono tutte diverse, ma la risposta giusta è che tutte le botti sono diverse, anche della stessa distilleria ed è questo è il bello, troppi fattori influiscono nel creare diversità: clima, legni, materia prima, processi di distillazione, acqua, posizione dell’invecchiamento nel magazzino e altri fattori tra cui, come diceva il buon Arrigo Sacchi,  un po’ di cul non guasta

G: come va il mercato?
Max: Bene e male: bene perché la richiesta di prodotto di qualità è sempre in aumento, male perché i prezzi rasentano oggi livelli mai toccati prima e questo preoccupa

G: nas, vantaggi o svantaggi?
Max: Solo commerciali a mio avviso. Vorrei credere nelle buone intenzioni che dicono di creare il Whisky perfetto ma sono scettico, mi sembra più un modo di vendere e far cassa anche con prodotti giovani

G: la botte “più difficile” da ottenere
Max: Oggi sono tutte rare e di difficile reperimento

G: la botte più rimpianta?
Max: Mah tante forse le meno conosciute, Dailuane 37 YO, Caol Ila 31YO, Longmorn 30YO e le prime di Littlemill. Poi sarebbe troppo facile dire Port Ellen, Laphroaig, Macallan e Highland Park.

G: la botte preferita?
Max: Dailuane 37 YO e Demerara 37 YO (Rum)

G: Mi piacciono moltissimo la forma della bottiglia e le tue etichette, mi ricordano bottiglie antiche….
Max: Infatti fa il verso ad una vecchia bottiglia dell’800

G: quest’ultima non posso evitarla… qual’é il tuo Single Malt preferito?
Max: Non esiste, dipende dal momento e dall’abbinamento e se vuoi anche dall’umore

Come non esser d’accordo… il Whisky è piacere…
come si suol dire… grazie mille e Slàinte!

Max: grazie a te

Link:
Whisky Antique
Silver Seal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *