Eddu silver

Eddu Silver

Nel 1921 Francès Le Lay  acquistò un piccolo alambicco per la distillazione ambulante di uno spirito tipico bretone: il Lambig, partendo da un’altra bevanda alcolica tipica: il sidro.
Girava con il suo alambicco di paese in paese, e da una botte barrique di sidro otteneva fino a 20 litri di Lambig.
Il figlio Guillaume aprì un negozio: le Distillerie des Menhirs,  Pont-Menhir a Plomelin (vicino a Quimper) e proseguì la tradizione di distillatore, finché arrivò René Guy Le Lay che volle espandere il mercato e tentare qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima: un distillato a base di grano saraceno.
La Bretagna abbonda di grano saraceno, famose e squisite sono le Crepe de blé noir.
Studia la produzione del Whisky, nel 1998 costruisce una palazzina dedicata e compra un altro alambicco e si dedica (anche) al Whisky.
Nel 2002 viene alla luce Eddu Silver, l’unico Whisky di solo grano saraceno.
(-eddu– in lingua bretone significa proprio “grano saraceno”)
Oggi sono i 3 figli di Guy a portare avanti la distilleria: Erwan alla produzione, Kevin alla gestione e Loig al lato commerciale e di marketing e non si limitano ovviamente alla produzione del Whisky ma proseguono la tradizione del Lambig e del Sidro.
Dalla nonna ai pronipoti: una vera distilleria a conduzione familiare!

Ma veniamo al Whisky in questione, 40% di alcol, senza indicazione dell’invecchiamento (si sa solo che riposa in botti di rovere francese). Doppia distillazione a fuoco diretto.

Al naso l’amaro del grano saraceno si sente, è importante. Ci sono anche noci e farina, un filo di menta piperita

Al palato rimane fresco, amaro, lontane albicocche e molta farina integrale, verso il finale la menta prevale, zenzero e menta: la punta della lingua pizzica leggermente

Il finale è abbastanza breve, è un Whisky sicuramente giovane, torna quell’amarino che trovo una via di mezzo tra foglie di menta fresca e grano saraceno.

PS
Jim Murray nell’ultima edizione della Whisky Bible 2015 lo valuta con un bel 81/100; io non do voti ma dico che va provato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *